La pubblicità sugli Autobus vince!

la pubblicità è tutta buona, dice qualcuno, io non credo che sia così. La pubblicità buona è quella che ha uno scopo ben preciso, obiettivi possibilmente misurabili ed è inserita in un progetto, una strategia.

La pubblicità per essere efficace deve avere una caratteristica ulteriore: deve generare emozioni. Le emozioni fissano il ricordo ecco perché alcune forme pubblicitarie sono meglio di altre, ed ecco perché non ho mai compreso come si possano acquistare spazi pubblicitari per poi riempirli a caso, così come capita.

La Pubblicità OOH

La pubblicità OOH (Out Of Home) è quella categoria che identifica i mezzi pubblicitari da esterno appunto Out Of Home.

Sono diversi i media che rientrano in questa categoria: i manifesti di vari formati, la pubblicità alle fermate della metropolitana, la pubblicità dinamica sugli autobus, i maxi poster 6×3, striscioni, taxi, facciate di palazzi.

Pubblicità esterna, qual è la più efficace? 

Qual è il media OOH più efficace? Quello che maggiormente emoziona?
Pubblicità sugli autobus a Pisa, il maxiretro.

Per scoprirlo abbiamo realizzato un piccolo sondaggio.

Google fornisce (fra le tante altre cose) una piattaforma per fare sondaggi. L’ abbiamo usata per fare una sola semplice domanda. Abbiamo dato agli utenti, selezionati da Google per costituire un campione significativo e sconosciuti a noi, la possibilità di scegliere fra due immagini raffiguranti i due tipi di impianti OOH che volevamo mettere a confronto.

Pubblicità su autobus o poster? A Pisa vincono i maxiretro
Il Poster 6x3
Pubblicità sugli autobus di Pisa
Il maxiretro

Chi ha vinto?

La domanda che abbiamo posto era la seguente:  “Fra queste forme pubblicitarie OOH (out of home) quale quella che attira più spesso la tua attenzione? “.

Il risultato è di poco favorevole all’impianto dinamico. La pubblicità sugli autobus risulta più efficace per la maggioranza degli intervistati (il campione scelto da google è di circa 500 persone in tutta Italia e rappresentativo della popolazione italiana):

Potrebbe sembrare una vittoria poco evidente ma in realtà questa forma di comunicazione che si rivolge alle persone fuori da casa ha molti altri pregi. La pubblicità sugli autobus, vince anche per altri motivi:

  1. La campagna è sempre “sola” mai affiancata ad altre come invece spesso accade per i Poster 6×3, lasciando lo spazio fisico ed emozionale completamente a disposizione di unico messaggio;
  2. Per coprire (rendersi visibile) in una città di medie dimensioni occorre una campagna con almeno 20 poster (ed il budget conseguente) mentre bastano 2 o 4 maxiretro per ottenere la stessa visibilità;
  3. Un autobus urbano viaggia per oltre 100 km al giorno (in città) “mostrandosi” in varie zone ed in vari orari.
Insomma noi vi consigliamo di integrare le campagne dinamiche nella comunicazione aziendale, lo abbiamo fatto con moltissimi clienti da quelli piccoli e piccolissimi alle grandi aziende avendone sempre risultati apprezzabili. Per coloro che apprezzano i dati e voglio valutare questo mezzo è possibile scaricare il report completo cliccando sul bottone sottostante.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *